Prolegomeni a una Teoria Strategica della Conoscenza

Claudio Kulesko

Questo testo è stato inizialmente concepito come introduzione al seguente estratto di “Chaos Variation III”, a cura di Obsolete Capitalism e Adi Newton (ClockDVA/TAGC), apparso su Not, ma ne è stato escluso per ragioni di tempo e spazio (ironico!): https://not.neroeditions.com/adi-newton-macchine-magiche/

Ho deciso di pubblicarlo qui in seguito all’odierna pubblicazione dell’ottimo “Primordial Abstraction”, di Nick Land, su Jacobite: https://jacobitemag.com/2019/04/03/primordial-abstraction/

Questo breve scritto fa parte di una serie di studi più approfonditi sulla questione dell’epistemologia generica/generale o non-epistemologia.

Continua a leggere Prolegomeni a una Teoria Strategica della Conoscenza

Annunci

Under the Sign of The Black Mark: Interview with Members of Gruppo Di Nun

“We see a black dawn rising: it is the twilight of the God of Man. As we watch this catastrophic sunset, we will continue working to open our circles to let the outside in, and prepare for the coming insurrection.”

Me, Rhetttt and the High Priestess of the infamous Gruppo di Nun were interviewed by Dustin Brietling, of Diffraction Collective, about the horizon of Nun, the Gothic Insurrection, barbarism, myth, chaos magick and other weird spooks…

Here is the link to the interview:

https://diffractionscollective.org/under-the-sign-of-the-black-mark-interview-with-members-of-gruppo-di-nun/?fbclid=IwAR00DQCE5KYyzcGxCatz0r8hStemYm2rRmIb0EpFqFKpJezLU-T6NX5CHCo

Iconoclastia Panzer

Nel secolo XIII°, nel suo De Animalibus, Alberto Magno tesseva le lodi delle api, magnificandone l’operosità, il mutualismo e l’organizzazione. Si tratta di uno dei primi testi ad attribuire facoltà immaginativa e razionalità ad animali non-umani, in questo caso addirittura degli insetti: per Alberto, le api sono in grado di agire in modo creativo e intelligente – come dimostrerebbe la loro capacità artigianale e la complessa struttura sociale. Le api, come le formiche, si tramutano in un paradigma analogico per la “buona organizzazione” umana. Nel XVIII° secolo, Mandeville, con la sua Favola della Api, ribalta il paradigma mutualista di Alberto, mostrando per via allegorica come la società delle api (ossia degli umani) sia fondata non sulla solidarietà, ma sul vizio e sugli egoismi personali: ciascun individuo occupa una certa casella, unicamente al fine di soddisfare i propri desideri attraverso i mezzi (corporei e intellettivi) che ha a propria disposizione. Ciò che accomuna queste due interpretazioni, tuttavia, è la fitta rete di relazioni di scambio e collaborazione, offerta all’immaginazione umana dal concetto di “alveare“.

Continua a leggere Iconoclastia Panzer

Cloning the Past

Here is Edmund Berger’s (from Deterritorial Investigations and DI Research Zone 22) comment to my previous post:

“One small point that I would like to offer is that the structure of the myth, in its distinctly Sorelian guise, is not in fact necessarily flush with the proliferation of cosmic pessimism(s) in the present moment. This would be the case if we were to maintain a hard and sharp distinction between seemingly cold and impermeable laws of the real and the artificiality of the myth, when it is the encounter of the two that induces historical movement, understood abstractly as a kind of synthetic production. The failure to engineer myth (the slippage from myth to mere propaganda) operates in the phase-space of the purely artificial, whereas the Sorelian myth, or more properly to tendency towards the myth, is an emergent force driven by material conditions and structural constraints. I’m reminded of Mark Fisher’s cybernetic intensification of Lacan: “truth has the structure of a fiction within fiction”.

Continua a leggere Cloning the Past

Orrore e Terrore: (A)Teologia Gotica

Vorrei proseguire la serie di riflessioni su Goth/Ins, inaugurata in occasione di questo post – dedicato agli assiomi fondamentali, alle caratteristiche distintive e agli aspetti problematici di questa nuova formulazione teorica. In questa seconda parte prenderò in esame un’ulteriore prospettiva sul gotico, di impronta prettamente religiosa: si tratta di una forma “anomala” di post-accelerazionismo cristiano, elaborata da Vincent Garton e Miroslav Grisko, che proverò a riassumere brevemente e a confrontare con Insurrezione Gotica.

Continua a leggere Orrore e Terrore: (A)Teologia Gotica

Alcune note su Insurrezione Gotica, anti-prassi ed estinzionismo attivo

Vorrei provare a mettere per iscritto alcune brevi riflessioni ‘a caldo’ su un paio di testi, uno mio e uno di Enrico Monacelli, apparsi su Not negli ultimi giorni. I due scritti in questione sono “Insurrezione Gotica” e “Aspettando l’Estinzione“.

Continua a leggere Alcune note su Insurrezione Gotica, anti-prassi ed estinzionismo attivo

Contro la Natura – un breve pamphlet

 

Claudio Kulesko

 [Originariamente apparso in Alphaville – per un’Ecosofia del Futuro n.1, 11/11/2016.]

a forest

 

“Natura” è il segno che indica ciò che è stato distanziato, ciò che è abietto, oggetto d’esilio. Per definizione, ci si può riavvicinare solo a ciò che si è (o è stato) allontanato.

Continua a leggere Contro la Natura – un breve pamphlet